Translate

Viva: in nuovo cd di Enrico Capuano



E’ appena uscito il nuovo cd, Viva, di Enrico Capuano, che prende il nome da una canzone dedicata alla ragazza anonima che, prima di morire, gli ha donato il cuore. Il cantautore sta ultimando la rianimazione, dopo aver subito un delicato intervento, di trapianto di cuore. Oggi, a grande richiesta, tornerá sul palco, in provincia di Roma, per il concerto del Primo Maggio, data che lo ha visto per anni protagonista assoluto. Capuano è il capostipite del folk-rock italiano, infatti, dal 1982 ad oggi, ha dimostrato che il rock e il folk italiano possono insieme produrre un ottimo sound. Il folk, negli anni ’70, ha avuto importanti contaminazioni, e a tal proposito è interessante, ad esempio, l’esperienza del Canzoniere del Lazio, che univa jazz moderno e folk, come lo è anche, sul versante del fronte del rock italiano, un brano della PFM (Premiata Forneria Marconi) dal titolo E’ festa, che ha lasciato il segno, indicando la strada, dando ad Enrico una traccia su cui poter lavorare, con risultati ottimi. Nel corso della sua lunga carriera ha suonato con vari artisti, tra i quali ricordiamo Franz Di Cioccio (batterista e cantante del PFM, con il quale Capuano ha realizzato un tour del 2005) e il suo amico Piero Brega (esponente di spicco della celebre band Canzoniere del Lazio). 


Nei primi anni '80, Enrico, cresciuto nella cultura della musica popolare, grazie ai fratelli Michele ed Antonio, che collaboravano con il Nuovo canzoniere italiano ed avevano un gruppo, chiamato Cooperativa lavoro culturale, comincia a introdurre nei suoi spettacoli, tra un brano cantautorale e l'altro, delle tarantelle rock, con la sua prima band tutta casertana, nella la sua prima tournèe di 15 date. Qualcuno allora vedeva con perplessità questa sua operazione, come se fosse troppo azzardata, ma dopo una decina di anni, invece, questa idea piacque a molti gruppi, che seguirono la sua scia. Nel 1992 uscì un suo cd, dal titolo Fa la cosa giusta, che comprendeva anche il brano Tammurriatarock (un connubio perfetto tra tarantella e rock), che darà anche il nome alla band. Da allora sono passati tanti anni, Enrico Capuano e la sua band Tammuriatarock hanno sfornato tanti cd e hanno fatto molti tour, anche all’estero. Negli ultimi anni, con una media di più di 100 concerti all'anno, è stato ben presente sul territorio italiano e anche estero (con i suoi tanti tour negli Usa, in Canada, ma anche in Europa). Oggi, finalmente, dopo un lungo periodo di assenza, lo ritroveremo sul palco a Roma, nella zona del Pineto, poichė ė stato inserito, con la sua band, Tammuriatarock, nella scaletta di un evento musicale.

(01/05/2017)
Adele Consolo

Nessun commento:

Posta un commento